Martedì, 13 Agosto 2019 14:44

Rignano Garganico, successo per la presentazione del libro “Rondini ad Ottobre”

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il libro è un romanzo tra il giallo e l’amoroso, intessuto di colpi di scena e di intrigati misteri che si sciolgono a lieto fine, parimenti a quanto accade in una commedia, lasciando il lettore sollevato e soddisfatto.

Seconda  fatica letteraria di Raimondo Ardolino, cultore di poesia e di prosa varia. L’evento si è svolto, ieri sera,  nella splendida e romantica cornice del giardino di Palazzo Baronale a Rignono Garganico.A cominciare sono stati, alle 19.00 in punto, i due giovani e simpatici conduttori, che dall’inizio alla fine si sono alternati ai microfoni, mettendo in luce di volta in volta pregi e particolarità del libro. Il riferimento è a Leonardo Del Priore, non nuovo a questo genere di cose, a Francesca, novella e simpatica affabulatrice, figlia dell’autore.

 

Gli stessi ci hanno tenuto ad evidenziare che alcuni personaggi hanno un riscontro a livello locale, come la piccola band di Gino e compagnia. Non a caso ad intermezzare gli interventi ci ha pensato Giada, originale e melodica voce del gruppo, che si è fatta assai applaudire con l’interpretazione degli ultimi successi di Vasco Rossi.

 

Subito dopo, ha preso la parola il sindaco, Luigi Di Fiore, che, oltre ad apprezzare il lavoro fin qui svolto dall’autore in campo letterario, ha affermato che l’economia, senza la cultura e il lavoro intellettuale, non va da nessuna parte, essendo parte integrante dello sviluppo dell’uomo e della società. Dopo di che la parola è passata alla psicologa Giovanna Di Carlo, che ha sottolineato con cognizione di causa la psicologia e i caratteri dei vari protagonisti, svelando alcuni intrecci. In sintonia si è espresso pure la psicoterapeuta e sessuologa, Maria Pia Cusenza. A seguire la criminologa Simona Pavino, che, si è intrattenuta a spiegare le dinamiche delle azioni criminose, alla luce delle tecniche e strategie poliziesche ben descritte nei gialli americani. Infine, ha concluso Lio Fiorentino, presidente dell’Associazione Kalè, evidenziando l’interesse – intervento del sodalizio nel campo delle iniziative culturali di spessore, svolte nel comprensorio di pertinenza. Dal canto suo, l’autore ha ringraziato i presenti per la loro avvertita partecipazione, a cominciare dai suoi compagni di cordata, come Paolo Gentile, uomo di scuola e scrittore anche lui, la pittrice Giovanna Mele, per aver abbellito con il suo origine e pregnante disegno la copertina del libro, citando altri nomi ancora che hanno contribuito, in vario modo, alla buona riuscita di questa importante iniziativa.

pubblicità2

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”