Lunedì, 11 Marzo 2019 10:46

“Oltre ogni evidenza”, il libro del professore e avvocato Vincenzo Padovano

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(5 Voti)
La copertina del libro La copertina del libro

Il sangiovannese Padovano non è alla sua prima esperienza letteraria, questo libro è finalista al Premio "1 Giallo x 1.000", una storia particolare, con riferimenti importanti all’attualità. Mancano pochi giorni a Natale, quando il terrore irrompe nel centro di una città di provincia addobbata a festa.

È un thriller giudiziario il secondo libro dell’avvocato e professore di San Giovanni Rotondo Vincenzo Padovano. Nel 2007, ha pubblicato il thriller “Le regole della paura” (Bastogi, 2007), basato sul proprio racconto Fine???, vincitore del NeroPremio 2003 e comparso nell’antologia Doppio Incubo realizzata da La Tela Nera. Si intitola Oltre ogni evidenza” (ZeroUnoUndici, febbraio 2019) ed è finalista al Premio "1 Giallo x 1.000".

 

COP.eb.oltre ogni evidenza“Un romanzo che tiene il lettore incollato dalla prima all'ultima pagina. Ti trascina alla velocità della luce verso una possibile soluzione per poi cambiare rotta inaspettatamente in un susseguirsi di suspence e colpi di scena descritti in maniera intelligente e ragionata”. Scrive un lettore su Amazon, dove il romanzo è in vendita anche in formato Kindle ( Link Amazon).

Una storia particolare, con riferimenti importanti all’attualità. Mancano pochi giorni a Natale, quando il terrore irrompe nel centro di una città di provincia addobbata a festa. Al grido di Allahu akbar!, un uomo con il volto coperto da un passamontagna nero comincia ad accoltellare i passanti, ferendo gravemente una ragazzina e uccidendo una professoressa sotto gli occhi del marito. Poi, quando cerca di fuggire, viene abbattuto a colpi di pistola da un ispettore fuori servizio. Cinque mesi più tardi, per gli inquirenti il caso è chiuso. L'attentato è stato il gesto folle di un lupo solitario, un siriano richiedente asilo, radicalizzatosi sul web dopo l’arrivo in Italia. Una mattina, però, Michele Colizzi, il marito della donna uccisa, riceve un’inquietante telefonata che lo lascia sconvolto. Da quel momento in poi, per l’uomo comincia un incubo che, in meno di quarantotto ore, lo porterà a rivedere tutte le proprie certezze. Fin da subito appare chiaro che sua moglie aveva una doppia vita. E forse, oltre ogni evidenza, non si è semplicemente trovata nel posto sbagliato al momento sbagliato.

 

Vincenzo Padovano ha una vera e propria passione per il genere letterario, nel 2017, ha partecipato al premio Segretissimo Mondadori con sei racconti, uno dei quali (Project Mkultra-Hypnosis) ha ricevuto una segnalazione dalla giuria. Nel 2018, con il racconto Strategia d’uscita, è finalista al premio GialloLuna NeroNotte, organizzato dall’associazione culturale Pa.Gi.Ne, in collaborazione con il Giallo Mondadori.

 

pubblicità1

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

pubblicita elezioni

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano