Martedì, 29 Gennaio 2019 11:54

Rignano Garganico: la compagnia Teatralmente Parlando porta in scena “Lu tesore dellu Brijànte”

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
Un momento della rappresentazione teatrale (foto Enzo Pazienza) Un momento della rappresentazione teatrale (foto Enzo Pazienza)

Prendendo spunto dal romanzo scritto da Gabriele Falcone la commedia teatrale narra come durante quel periodo storico siano state oltraggiate le famiglie del sud costringendo uomini e donne a quella estrema forma di ribellione definita brigantaggio.

E’ legato a una delle storie più leggendarie del brigantaggio di Capitanata il libro “Il tesoro di Gabriele Galardi” (CDP Edizioni), scritto dal medico sanseverese Gabriele Falcone che ne ha ricostruito la vicenda, riportando anche miti e leggende che sono circolati intorno al suo nome. A partire dal “tesoro” che dà il titolo al volume e che sarebbe stato nascosto a Rignano Garganico dove egli viveva e precisamente all’interno della Grotta Paglicci, dove Galardi aveva trovato rifugio e forse sepoltura. Il tesoro del brigante non fu mai ritrovato, anche se la Grotta ne nascondeva un altro, di tutt’altra natura, visto che è un importante sito archeologico.

 

I giovani attori della compagnia teatrale di Rignano Garganico, prendendo spunto dal romanzo scritto da  Falcone narrano, con estrema professionalità, come durante quel periodo storico siano state oltraggiate le famiglie del sud costringendo uomini e donne a quella estrema forma di ribellione definita brigantaggio.

Gabriele Galardi ha scoperto e usato come sicuro rifugio grotta Paglicci che da lui prese il nome di Grotta Jalard, studiata da eminenti archeologi e conosciuta negli ambienti accademici di tutto il mondo.

 

“Grazie a questi giovani attori con la maestria di chi li ha brillantemente diretti ha ridato dignità e onore a chi impegnando la sua gioventù e la sua stessa vita ha difeso importanti valori. Di vero cuore speriamo che vengano ripresi gli scavi e che si dia ulteriore visibilità alla famosa grotta in modo da poter effettuare visite guidate e che grotta Paglicci possa diventare il vero tesoro di Rignano Garganico”. Dichiara il presidente del Centro studi Paglicci, Enzo Pazienza.

 

Lo spettacolo teatrale sarà nuovamente in scena Giovedì 31 Gennaio 2019 alle  20.00
Info e prenotazioni:3319574565-3403940096

 

pubblicità1

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

pubblicita elezioni

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano