Mercoledì, 06 Giugno 2018 09:25

FestambienteSud 2018 prenderà il via da Vieste con Paolo Fresu

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
Paolo Fresu Paolo Fresu

Prenderà il via a Vieste, il 25 luglio prossimo nello scenario suggestivo di Marina piccola, la XIV edizione di FestambienteSud, il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia.

 

 

Dopo un incontro di apertura presieduto dal Presidente nazionale di Legambiente, Stefano Ciafani, sarà un evento artistico di eccezionale valore ad aprire la programmazione musicale: il suggestivo concerto di Paolo Fresu in duo inedito con il pianista iberico Chano Dominguez. A dare l'annuncio sono il direttore del festival Franco Salcuni e Rossella Falcone, assessore al turismo della città garganica, che così commenta: "Siamo lieti di ospitare la tappa di apertura di tale importante evento in quanto condividiamo a pieno le tematiche promosse da questo festival. Ci auguriamo vivamente che per Vieste possa essere l’inizio di un lungo e proficuo cammino da fare insieme".

 

Un'edizione di FestambienteSud che, impreziosita da un cartellone artistico curato dallo stesso Paolo Fresu per il quarto anno consecutivo, diventa un festival di territorio, coinvolgendo diverse realtà del Gargano: dopo l’avvio a Vieste il 25 luglio, si sposterà a Monte Sant'Angelo dal 26 al 29 luglio, per chiudere a San Giovanni Rotondo il 5 agosto con un grande evento finale, ma toccando probabilmente anche altre città. A breve il cartellone completo di tutti gli aventi.

 

Tornando al concerto inaugurale, il duo costituito da Paolo Fresu e Chano Dominguez è davvero un’incredibile quintessenza di ciò che oggi la filosofia dell’incontro tout-court può permettere. I due protagonisti affrontano i temi musicali con rara leggerezza e sorprendente amabilità, giocando con l’arte musicale e nobilitando il senso dell’incontro, tutto mediterraneo, con i temi storici della passione flamenca “genetica” per Chano, la leggendaria naturalezza e cristallinità per Fresu e il comune territorio del verbo jazzistico. Entrambi sono innanzitutto dei viaggiatori: nel senso reale del termine (la Francia per Fresu e gli Stati Uniti per Chano) ma anche in senso lato e intimo. E, del grande tema del viaggio, i due fanno il tema principale del loro incontro comune. Con, alla base, un senso poetico totale e dannatamente latino. Il gioco è affrontato con la massima semplicità e il fascino emanato da questo duo riesce a comunicare facilmente il sentimento che muove il proprio agire artistico.

 

Un’altra meravigliosa declinazione dell’arte musicale, solo il primo assaggio di un’edizione di FestambienteSud che si preannuncia stellare.

 

FestambienteSud è sostenuto dalla Regione Puglia, assessorato all’industria turistica e culturale, nell’ambito del bando triennale per lo spettacolo dal vivo, con risorse provenienti dal Fondo di Coesione 2014-20. Gode inoltre del sostegno di enti locali e sponsor.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano