Martedì, 06 Marzo 2018 15:26

San Giovanni R.: Mara Mundi racconta "Batti il muro, quando i libri salvano la vita"

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
La locandina dell'evento La locandina dell'evento

“Spazi inclusi. racconti di libri, storie e persone”, rassegna letteraria a cura di Mara De Felici e Maria Antonia Di Maggio, in collaborazione con Regione Puglia e Comune di San Giovanni Rotondo.

 

Nel mondo giornalistico e letterario quando si deve determinare la lunghezza di un pezzo o di un racconto si contano le battute, i caratteri, e si includono, in questo conteggio, anche gli spazi tra una parola e l’altra. In gergo si dice: “spazi inclusi”.

 

Nella nostra rassegna gli spazi inclusi non sono solo gli spazi tra le parole, ma sono, soprattutto, quegli spazi della mente che si creano tra i lettori e i libri, tra gli autori e i loro racconti, tra le storie e le persone. Quegli spazi che si riempiono di aspettative, di emozioni, di percezioni e di domande. Quegli spazi che a volte restano vuoti e a volte, invece, si colmano di senso di fronte ad una storia, ad un modo di raccontarla, ad una fantasia o alla realtà. Per questo Spazi inclusi darà la parola non solo agli autori e alle loro opere ma anche ai lettori e ai loro libri del cuore. Una serie di incontri per raccontare storie, punti di vista, sensazioni ed emozioni, leggendo le pagine Spazi inclusi.


Mercoledì 7 marzo, al Provo.Cult di San Giovanni Rotondo (via Cocle 28/32), Mara Mundi racconta  “Batti il muro, quando i libri salvano la vita” di Antonio Ferrara accompagnamento musicale di Bruno Gorgoglione. “A casa la domenica era tutto diverso. Mia madre preparava dei piatti da leccarsi i baffi, prelibatezze che ti veniva sempre voglia di fare il bis. Apparecchiava la tavola con cura, ci metteva pure i fiori e la tovaglia pulita. E il pomeriggio neppure se lo sognava di rinchiudermi lì dentro, forse perché era festa, o forse perché papà era a casa. Era bella la domenica”

 

Mara Mundi è giornalista e book blogger. Con Aracne di Roma ha pubblicato Angela Nanetti, artigiana di parole (2013), dedicato ad una delle scrittrici italiane di letteratura per l’infanzia tra le più premiate e tradotte e Mi chiamo Danilo e faccio domande (2016), che racconta il sogno collettivo di un mondo nuovo portato avanti da Danilo Dolci, scrittore, poeta, educatore nonviolento, che operò in Sicilia a partire dagli anni Cinquanta del secolo scorso. Ha ideato e cura un blog di letteratura per l’infanzia, firufilandia.wordpress.com. Da luglio 2017 conduce la rubrica “I libri di Firufì” su Sharing Tv (Canale 272 del Digitale Terrestre). Durante la serata Presentazione del Progetto FaceBookCrossing.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”