Martedì, 20 Febbraio 2018 14:54

In uscita “ Acqua e terra”, l’opera poetica di Raffaele Lauriola

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(1 Vota)
La copertina del libro La copertina del libro

Acqua e terra sono due degli elementi primigeni della creazione sia secondo la filosofia greca sia secondo la tradizione biblica. Dal 2 Febbraio è in uscita “ Acqua e terra”,Il Convivio Editore, l’opera poetica di Raffaele Lauriola con prefazione di Arianna Lauriola e postfazione di Giuseppe Manitta.

 

 

Acqua e terra rappresenta la settima raccolta poetica di Raffaele Lauriola e nasce da un profondo studio introspettivo, una confessione taumaturgica rivolta a se stesso, prima ancora che al lettore, partorita dalla necessità di cercare un senso al concetto di felicità che si realizza miracolosamente: "In fondo la cimosa di un sorriso". Così si apre la raccolta rivelando quello che è essenzialmente il bisogno del poeta di far fronte alle "intemperie in riva al mare", quasi fosse un rifugio intellettuale dove pulsa il cenno di un sorriso. Un gesto incompleto, ma che esiste.


Acqua e terra cavalca le ferite di una laica religiosità permeata dagli errori superomistici che scalano le vette di un materialismo apocrifo, tragico: " C'è un'ora che inizia tra le dita un rosario, a qualsiasi ora". Come la carrucola montaliana i componimenti di Raffaele Lauriola cigolano tra speranza e amore, limiti e confini, sorrisi e silenzi: "Vai, ci sono tante fermate dove potrai incontrarti, non ti fermare, non mi aspettare, sono sempre lì ad un passo da te, più avanti" [ dalla prefazione di Arianna Lauriola].


Acqua e terra sono due degli elementi primigeni della creazione sia secondo la filosofia greca sia secondo la tradizione biblica. Acqua e terra sono gli elementi irriducibili della poesia, della creazione, del plasma della parola [dalla prefazione di Giuseppe Manitta].


Raffaele Lauriola nasce a San Severo nell’ottobre 1963 e vive a Foce Varano, dove inizia a scrivere i primi versi sin da bambino delineando un excursus poetico saldo e ben definito. La sua vocazione poetica è andata via via consolidandosi fino alla nascita di “Io e il male” che vede la sua pubblicazione nell’anno 1981.Dopo un’incisiva attività poetica è giunto alla pubblicazione di “Inquietudini” e “Oltre l’artiglio” rispettivamente nell’agosto e nell’ottobre 1983. “La morte e l’amore” vedrà la sua pubblicazione nel 2013, racchiudendo oltre un trentennio di poesie lasciate sino ad allora inedite. Accompagnato da una fervida ispirazione continua a comporre versi che confluiscono in “L’aquila e la farfalla”, pubblicata nell’aprile 2016, e in “Ars naturae”, pubblicata nell’ottobre dello stesso anno. “Dune” e “Voglio solo i tuoi occhi” rappresentano i suoi ultimi scritti tuttora inediti.

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”