Mercoledì, 07 Febbraio 2018 10:01

Gazzè e la sua leggendaria canzone, bello il testo meno l’interpretazione

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(1 Vota)
Max Gazzè Max Gazzè

La leggenda di Cristalda e Pizzomunno è una canzone che ha sicuramente un testo molto poetico ma quello che forse non convince è l’interpretazione dell’artista, di certo non aiutato da qualche difetto di pronuncia.

 

 

Una canzone che va sicuramente ascoltata più di una volta, pur avendo un ritornello molto orecchiabile. Max Gazzè porta al festival di Sanremo una canzone molto distante dal suo consueto stile, quello diUna musica può fare” con cui nel 1999 esordisce all’Ariston.

 

La leggenda di Cristalda e Pizzomunno è una canzone che ha sicuramente un testo molto poetico ma quello che forse non convince è l’interpretazione dell’artista, di certo non aiutato da qualche difetto di pronuncia, la stessa che in altri brani invece rende unici i pezzi. Certo da garganici è stato emozionante sentire tra i versi il nome della città di Vieste, “E allora dal mare Salirono insieme Alle spiagge di Vieste malvage sirene…”. Campanilismo a parte resta un po’ di delusione per l’interpretazione, sarebbe interessante ascoltare il brano cantato da altri, escludendo Jovanotti per ovvi motivi.

 

La canzone è ispirata al monolite di Pizzomunno di Vieste e che, secondo la mitologia, altro non sarebbe che il marinaio Pizzomunno il quale, innamorato di un’umana, ha resistito al canto delle sirene che hanno deciso di vendicarsi trasformandolo in pietra proprio mentre lui tentava di salvare la sua Cristalda. Pezzo estremamente sinfonico in cui è stato possibile apprezzare la bravura dell’orchestra sanremese. La leggenda di Cristalda e Pizzomunno parla di un sentimento che è più forte del tempo della morte e soprattutto delle tentazioni, secondo la leggenda ogni 100 anni le sirene concederebbero una notte di passione ai due amanti.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”