Martedì, 09 Gennaio 2018 08:52

San Giovanni R.: torna il teatro di Fiorentino con la commedia “Santa Notta”

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
La locandina dell'evento La locandina dell'evento

Una commedia in tre atti scritta da Francesco Paolo Fiorentino che nel 1975 creò molte polemiche tanto da etichettare l’autore come mangiapreti,la regia è di Basilio Fiorentino con la partecipazione dell’attore Edoardo Siravo che leggerà l’introduzione scritta da Lio Fiorentino.

 

 

1975cecchino«Quando nel lontano 1975 (in foto) mio padre portò in scena questa commedia in molti lo accusarono di essere un mangiapreti, in realtà non aveva un problema con la religione ma, con i suoi scritti, criticava alcuni metodi nella gestione della chiesa e cercava di sottolineare alcune contraddizioni tipiche dei preti, di quel mondo. In questa commedia c’è anche una riflessione forte che riguarda il rapporto tra genitori e figli». Ci racconta Lio Fiorentino, figlio del compianto Cecchino e anima della compagnia teatrale “Artisti di Provincia”.

 

Probabilmente quello che interessava a Francesco Paolo Fiorentino era mettere in risalto alcune contraddizioni del clero, un modo per non giustificare il detto “fai quello che il prete dice e non quello che il prete fa”, tema affrontato spesso da artisti e intellettuali, tanto affascinante quanto controverso.

 

“Santa Notta” è la commedia in tre atti di Francesco Paolo Fiorentino che la compagnia metterà in scena il 19 e il 20 gennaio al Cine Teatro Palladino di San Giovanni Rotondo con la regia di Basilio Fiorentino, nipote di Francesco Paolo che da piccolo recitò nelle sue commedie. Lio ha aggiunto alla commedia, come spesso fa, un suo contributo. «Ho scritto l’introduzione alla commedia che, eccezionalmente alla prima (venerdì 19, ndr) sarà interpretata da Edoardo Siravo». Siravo è attore di teatro, cinema e televisione noto al grande pubblico per aver interpretato, il commissario Vincenzo Leoni nella soap opera di Canale 5, Vivere.

 

«E’ una prima volta molto speciale- ci confida Basilio Fiorentino. Nella regia di questa commedia ho cercato di recuperare lo spirito con cui Cecchino scriveva le commedie, sono contrario a rimaneggiare i testi, se pur alcuni riferimenti sono contestualizzati a quaranta anni fa, penso a nomi di persone che ormai non ci sono più, politici del tempo. Io ho cercato, recuperando dai miei ricordi, di mantenere vivo lo spirito dell’autore, consapevole che il mondo è cambiato e che oggi una persona a settanta anni è ancora nel pieno delle sue forze e non è un anziano, che sono cambiate molte cose. Direi che ho cercato in questo la forza. Le polemiche che si creavano successivamente alla messa in scena delle commedie erano inevitabili, proprio per la forza narrativa dei testi e per la capacità di colpire i vizi dei sangiovannesi. In questo caso, come in tanti altri, Cecchino si ispira a fatti realmente accaduti».

 

La commedia sarà interpretata da Matteo Corritore (Santa Notta), Pamela Longo (Suor Raschina), Maria Grazia Di Maggio ( Pupetta ), Franco Gurgoglione (Tutù), Armando Maresca (Cocò), Gianlugi Cusenza (Mimì) , Vito Inverso (don Cecchino), Pina Longo (Anna detta Catena) , voce fuori campo Michele Pagliara, scenografie Edo design, audio e luci Antonio Fatone.

 

I biglietti sono disponibili presso il Bar degli Olmi in Corso Umberto I e presso Tabacchi Dragano in corso Roma. Per info:3288459479 / 3337465600. Ingresso ore 20,30, sipario ore 21,00.


locandinasantanotta

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano