Giovedì, 15 Ottobre 2020 12:16

San Nicandro Garganico: "Buoni spesa" falsificati in una nota tipografia

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Come nel film del 1956, “La banda degli onesti”, una tipografia di San Nicandro Garganico si adoperava per falsificare “buoni spesa” introdotti dal Governo in piena emergenza sanitaria per sostenere le famiglie più in difficoltà (in possesso di prefissati requisiti) nell’acquisto dei beni di prima necessità.

I Carabinieri ed i militari della Guardia di Finanza dei rispettivi Comandi Provinciali di Foggia hanno notificato nei giorni scorsi un avviso di conclusione di indagini preliminari a due soggetti di San Nicandro Garganico: provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica di Foggia, che ha coordinato le indagini, con cui è stato contestato – allo stato – il reato di concorso di persone in falsificazione di “buoni spesa”,. Nello specifico, il Comune di San Nicandro Garganico ha optato per l’erogazione di “buoni spesa” cartacei, da spendere in esercizi commerciali individuati dalla stessa Amministrazione comunale.

 

Lo scorso mese di maggio, un 34enne e un 44enne di San Nicandro Garganico, avrebbero, di fatto, messo in piedi, secondo la ricostruzione investigativa effettuata, un sistema di falsificazione dei “buoni spesa” cartacei, il primo istigando il secondo, marito della titolare di un noto centro stampa di San Nicandro Garganico. L’esperienza della tipografia è stata messa al servizio dell’idea criminosa e con l’impiego di materiale tecnologico e di stampa specifico (cartoncini, carta olografica), partendo dalla scansione di un “buono spesa” vero sono state realizzate alcune decine di “buoni spesa” contraffatti, consegnati poi, dietro corrispettivo di denaro, al 34enne per la successiva illecita spendita.

 

Il sofisticato sistema di falsificazione messo in atto ha previsto, nel dettaglio, l’utilizzo di un particolare software con cui dalla copia scansionata è stata rimossa la sottoscrizione e modificato il numero progressivo. Sono stati circa 40 i buoni spesa contraffatti recuperati, che sarebbero stati messi in circolazione per l’uso negli esercizi commerciali individuati dal San Nicandro Garganico, ignari della truffa.

 

 

Una perquisizione eseguita nel centro stampa da parte dei Carabinieri e dei Finanzieri ha permesso, con il sequestro della strumentazione tecnica utilizzata, di interrompere sostanzialmente il sistema criminale di falsificazione che, portato a pieno regime, avrebbe verosimilmente procurato significativi guadagni attraverso la vendita “scontata” dei buoni spesa falsi.

 

pubblicità3

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”