Mercoledì, 17 Giugno 2020 10:19

Vieste e Lesina, demolite opere abusive

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

In esecuzione dei protocolli d’intesa tra la Procura della Repubblica di Foggia e i Comuni di Vieste e di Lesina, prosegue il programma di abbattimenti degli immobili abusivi in aree di notevole importanza sotto il profilo naturalistico ed ambientale.

Al fine di ripristinare la legalità in territori particolarmente colpiti dal fenomeno dell’abusivismo edilizio in zone sottoposte a vincoli paesaggistici (quest’ultime non di rado oggetto di fenomeni speculativi e di interessi criminosi), in esecuzione dei protocolli d’intesa tra la Procura della Repubblica di Foggia e i Comuni di Vieste e di Lesina, prosegue il programma di abbattimenti degli immobili abusivi in tali aree, di notevole importanza sotto il profilo naturalistico ed ambientale.

 

Lo scorso 8 giugno a Vieste, località Molinella, in esecuzione della sentenza 152/10, si è proceduto alla demolizione di un manufatto in muratura con antistante una veranda, realizzato su suolo demaniale ed in zona sottoposta a vincolo paesaggistico.

 

Il 9 giugno, sempre a Vieste, si è data esecuzione all’ordinanza comunale 48/15 avente ad oggetto una struttura in ferro realizzata su suolo pubblico nel centro storico di Vieste, intervento che ha fatto tornare all’antico splendore il largo Santa Filomena.

 

A Torre Mileto-Schiapparo, territorio di Lesina, area di particolare interesse ambientale e paesaggistico ricadente nel perimetro del Parco Nazionale del Gargano, in ottemperanza all’ordine di demolizione oggetto del decreto penale 36/01, sono state eseguite le operazioni di abbattimento di un fabbricato ad un piano fuori terra con scala e terrazzo costruito su suolo del Demanio Pubblico Marittimo.

 

Nel medesimo ambito territoriale, in esecuzione della sentenza 130/04, si è proceduto alla demolizione di un altro fabbricato realizzato su un’area demaniale di circa 200 metri quadrati a 30 metri dal mare, anch’esso ricadente all’interno del perimetro dell’Ente Parco Nazionale del Gargano.

 

Le predette attività di demolizioni, che si inseriscono in un più ampio programma di abbattimenti e rispristino dello stato dei luoghi – sottolineano dalla questura -,oltre a rappresentare l’affermazione del principio di legalità ed effettività della pena, costituiscono un sicuro deterrente per future azioni di violazione alla pianificazione ed alla integrità del territorio. A conferma di tale dato, l’Ufficio Demolizione della Procura della Repubblica di Foggia ed alcuni Enti Locali registrano un notevole incremento delle demolizioni spontanee da parte dei soggetti condannati (si richiama, ad esempio, l’intervento di abbattimento di undici strutture prefabbricate in alluminio realizzate sul suolo del comune di Vieste, eseguito in autonomia del responsabile dell’abuso, il giorno dopo le demolizioni sopra descritte)”.

 

 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”