Giovedì, 17 Ottobre 2019 12:12

Il "Sistema Cera", ecco i reati che hanno portato all’arresto dei due politici

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
Angelo e Napoleone Cera Angelo e Napoleone Cera

Un sistema definito "ricattatorio e clientelare", un vero e proprio "Sistema Cera”,questa l’accusa di chi sta indagando e ha ritenuto di dover arrestare i due politici di San Marco in Lamis, Angelo e Napoleone.

Il pm Antonio Laronga ha parlato di fila di persone a casa Cera, "si prendeva persino i biglietti come in salumeria per entrare negli uffici e chiedere posti di lavoro, favori. Siamo di fronte ad attività politiche senza  programmi  e idee, ma solo attività clientelare cioè assunzioni, favori presso le Asl e Consorzi.”- ha aggiunto. C’è persino l’assunzione di una persona come addetto stampa a Manfredonia in cambio di appoggio elettorale. Il pm ha definito "socialmente pericolosi i due arrestati".

 

Napoleone Cera, nel corso della sua attività da consigliere regionale , avrebbe con un emendamento alla legge di stabilità regionale, nel dicembre 2018,  tentato di assoggettare i Consorzi di Bonifica ad un diverso regime normativo, questo avrebbe determinato un controllo diretto dei Consorzi della Regione Puglia con la minaccia di farli morire, l’emendamento viene utilizzato come ricatto. In sostanza "o assumete chi diciamo noi o i Consorzi li facciamo sparire". Nell’intercettazione Angelo dice, ad una persona a cui è stato promessa una assunzione, ”dobbiamo assumere te e un altro ragazzo, mio figlio ha ritirato l’emendamento, pronto a ripresentarlo nell’ipotesi che non riescono a fare questa cosa”.

 

Il Cup al Sanitaservice con un processo di internalizzazione, in questo caso il reato sarebbe di induzione indebita, sostanzialmente si induce un pubblico ufficiale, il direttore della Asl, a fermare questo processo perchè andava favorita la società dove lavorava la moglie di Napoleone, che per i Cera era la “società nostra”.

 

Nelle intercettazioni telefoniche è lo stesso Napoleone che chiedeva al padre Angelo di “spingere” per la nomina ad un suo uomo di fiducia presso Asp di Chieuti, Angelo voleva barattare l’appoggio al candidato sindaco di San Severo Miglio con la nomina del fedelissimo del figlio. In questo caso la richiesta sarebbe arrivata al presidente Emiliano, senza esito positivo.

 

 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”