Giovedì, 12 Ottobre 2017 16:46

Arrestato 38enne di Peschici, è accusato di “tentato omicidio”

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(2 Voti)

I Carabinieri di Manfredonia, nello specifico quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno tratto in arresto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare per tentato omicidio e porto di armi od oggetti atti ad offendere, il 38enne Antonio Vecera di Peschici, sottoponendolo agli arresti domiciliari


Le gravi accuse nei confronti dell’arrestato risalgono ai fatti avvenuti in Manfredonia il 4 gennaio scorso quando l’uomo, al culmine di una lite, si scagliava contro un'altra persona, dapprima facendola rovinare al suolo e successivamente colpendola con ripetuti calci in varie parti del corpo, sovrastandola fisicamente e, da ultimo, sferrandogli diverse coltellate con un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di circa 30 cm, attingendola al collo, precisamente alla vena giugulare interna sinistra, al torace destro, alla mano sinistra e al volto, provocando ferite multiple da taglio con prognosi riservata e pericolo di vita, non riuscendo nell’intento di ucciderlo per la strenua difesa di questi e per l’intervento di una terza persona. Dalle prime attività di indagine messe in atto dai Carabinieri intervenuti immediatamente dopo l’aggressione, emergeva che nei confronti dell’uomo accoltellato era stata applicata la misura del divieto di avvicinamento alla moglie per maltrattamenti ed atti persecutori e che la donna, in pendenza di giudizio nei confronti del marito, si era trasferita presso degli amici. Nonostante ciò, il marito continuava a seguirla e chiedere informazioni su di lei alle persone che frequentava. Quel pomeriggio di gennaio a Manfredonia la donna si incontrava con alcuni amici tra cui Vecera. Nel centro di Manfredonia, la donna in compagnia del Vecera notava suo marito, motivo per il quale, lei cambiava strada tornando indietro e Vecera allungava il passo per salire in auto e andare via. Non faceva però in tempo ad allontanarsi che giungeva il marito della donna. Ne nasceva una discussione che i Carabinieri ricostruiranno dalle immagini di un impianto di videosorveglianza. Discussione che diventava lite per strada fin quando Vecera approfittava della caduta del rivale colpendolo più volte con dei fendenti.
Nel corso delle indagini la ricostruzione dell’accaduto si è resa particolarmente difficile per il fatto che le versioni date dai due uomini sull’accaduto erano diametralmente opposte. Ognuno riteneva di essersi difeso dall’altro. Tuttavia, grazie ad alcune immagini estrapolate da sistemi di videosorveglianza, alle informazioni assunte nonché alle indagine svolte, i carabinieri sono riusciti a evidenziare le responsabilità del 38enne peschiciano che, una volta sopraffatto l’avversario, lo ha ripetutamente colpito con dei fendenti. La Procura della Repubblica e il Tribunale di Foggia, hanno condiviso quanto rappresentato dagli uomini dell’Arma, emettendo la misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico a carico dell’uomo. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Manfredonia hanno rintracciato l’uomo, traendolo in arresto e conducendolo presso il domicilio in Foggia ove è attualmente ristretto alla misura degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”