Lunedì, 02 Marzo 2020 15:53

Cagnano Varano: San Nicola Imbuti, verso l'Avviso Pubblico per gli investitori

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

L'Assessorato al Turismo della Regione chiede di partecipare al Protocollo tra Comune di Cagnano, Ministero Difesa e Demanio.Continua il processo per la valorizzazione di San Nicola Imbuti.

Si è svolto all'Assessorato al Territorio della Regione Puglia, il terzo incontro del Tavolo Tecnico istituito dal Protocollo d'Intesa firmato dal Comune di Cagnano Varano, il Ministero della Difesa e l'Agenzia del Demanio per la valorizzazione dell'ex idroscalo "Ivo Monti" di San Nicola Imbuti, della Chiesa di Santa Barbara e dell'area portuale di Foce Capojale. 

All'incontro hanno partecipato l'Assessore regionale Alfonsino Pisicchio, il sindaco di Cagnano Varano Claudio Costanzucci Paolino (accompagnato dall'ing. Giampiero di Lella, responsabile dell'UTC), il generale Giancarlo Gambardella (Direttore Task force Immobili Ministero Difesa) accompagnato dal maggiore Daniele Gentili, i funzionari dell'Agenzia del Demanio Elena Curci e Pasquale Laricchia, i funzionari regionali e della Sovrintendenza di Foggia. Si è parlato di come procedere per la valorizzazione delle aree interessate dal Protocollo. 

Dopo l'introduzione di Pisicchio, il sindaco Costanzucci  ha sintetizzato il lavoro fin qui svolto dal Tavolo Tecnico. "Il punto principale all'ordine del giorno è il chiarimento sugli aspetti urbanistici e territoriali riguardanti l'area – ha spiegato il sindaco - È altrettanto importante capire quali siano i passaggi amministrativo-burocratici indispensabili per arrivare alla pubblicazione di un Avviso pubblico per gli investitori interessati alla realizzazione di una struttura ricettivo-turistica su queste aree.Questo territorio – continua Costanzucci- aspetta da decenni di essere valorizzato e non ci si può più permettere passi falsi o perdite di tempo.

Il gen. Gambardella, nel ribadire il valore dell'alleanza interistituzionale fra i tre Enti firmatari del Protocollo e che ha già conseguito concreti risultati (2.250.000 dal CIS di Capitanata per la messa in sicurezza della S.P. 42 e la rimozione della plastica e degli attrezzi di pesca abbandonati dal Lago di Varano), ha illustrato il progetto integrato di valorizzazione di alcuni idroscali storici e di altre caserme che vede in Ministero in prima linea. L'obiettivo è ridare vita a luoghi che hanno una storia secolare ed hanno avuto un'importanza strategica per la nostra nazione. Ridare vita ad immobili dismessi con ricadute sul piano occupazionale. "Registrare il grande interesse della Regione Puglia - conclude il generale - non può che rendere più rapido ed efficace il piano di valorizzazione che si intende attuare."

A tale riguardo l'assessore Pisicchio ha voluto anticipare ai presenti che la Regione si è già attivata con l'Assessorato alla cultura e al turismo e con le Agenzie regionali Pugliapromozione e Apulia Film Comission, per programmare una serie di azioni miranti alla valorizzazione dell'area, anche per accrescere l'interesse per l'area e renderla più attrattiva soprattutto a livello internazionale.

Dopo gli opportuni confronti fra i tecnici presenti, il tavolo tecnico si è chiuso con la richiesta dell'assessore Pisicchio di voler ufficialmente entrare a pieno titolo fra i firmatari del Protocollo d'Intesa. Le verifiche tecniche hanno fatto emergere che le destinazioni urbanistiche esistenti già consentono di poter procedere con la pubblicazione dell'Avviso pubblico per i potenziali investitori.

"Tutte le azioni dell'Amministrazione comunale – ha concluso Costanzucci- saranno volte ad accrescere l'interesse per questo pezzo di territorio garganico, anche attraverso iniziative innovative come l'evento "Mille di queste notti in riva al lago" (organizzata da Va'zapp e Bottega degli apocrifi, con fondi della Regione e del Parco Nazionale del Gargano), che questa estate ha ridato vita all'idroscalo, portando in riva al lago oltre mille persone, per un'esperienza indimenticabile."

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”