Martedì, 23 Luglio 2019 10:41

Inaugurato il "Parco ostreicolo San Michele", presso il Lago di Varano

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
Un momento dell'iniziativa Un momento dell'iniziativa

Ieri il presidente della Regione Puglia ha inaugurato il "Parco ostreicolo" a Cagnano Varano, " Da Presidente della Regione voglio dire grazie alle persone che hanno dato vita alla produzione di queste ostriche e lo hanno fatto in armonia con la nostra identità culturale e con la natura".

“L'iniziativa di oggi non ha solo un valore commerciale e imprenditoriale, non a caso avete scelto un nome importante; chiamarsi Michele anche per un'ostrica è una bella responsabilità. Da Presidente della Regione voglio dire grazie alle persone che hanno dato vita alla produzione di queste ostriche e lo hanno fatto in armonia con la nostra identità culturale e con la natura. Sono orgoglioso di voi".

Così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano in occasione della inaugurazione del parco ostreicolo San Michele tenutasi presso il lago di Varano.

 

Michele Emiliano è stato accolto presso il centro di spedizione dove le ostriche San Michele vengono selezionate e imballate. Lì si è tenuto un primo taglio del nastro alla presenza del sindaco di Ischitella Carlo Guerra, del presidente del consorzio dei pescatori di Ischitella Vincenzo Falco e del general manager di Oyster Oasis Armando Tandoi, le due vere anime del progetto.

 

Successivamente il Presidente,in barca, ha visitato l'allevamento dove ha potuto constatare la tecnica utilizzata per la lavorazione.

Infine l'arrivo sulla sponda opposta dove campeggia un suggestivo crocefisso in mezzo al lago. Qui il governatore è stato accolto da una folla entusiasta che ha assistito al secondo simbolico taglio del nastro.

 

"Armando Tandoi è un giovane pugliese intraprendente che ad un certo punto mi ha mandato un messaggio whastapp - ha raccontato Emiliano -. Così è cominciata l'avventura. Dovete sapere che il Presidente dà il suo numero a tutti e qualcuno mi prende per matto. Armando mi ha chiamato pensando di chiedermi aiuto ma in realtà era lui che mi stava dando una mano a fare il mio lavoro perché il mio lavoro consiste nel prendere le cose buone che fate, metterle in evidenza ed aiutarvi a migliorarle".

 

La serata si è conclusa con una degustazione di ostriche San Michele vestite di gelatina di salicornia aromatizzata al ginepro, foglia di menta e buccia di limone femminiella del Gargano, creazione dello chef Mario Falco.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”