Mercoledì, 16 Gennaio 2019 09:28

Il 26 gennaio inizia il ministero pastorale del vescovo Franco Moscone

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dopo aver ricevuto l’ordinazione episcopale lo scorso 12 gennaio nella cattedrale di Alba, mons. Franco Moscone, nuovo vescovo della diocesi Manfredonia, Vieste e San Giovanni Rotondo, inizierà il suo ministero pastorale sabato 26 gennaio.

 

Sabato 26 gennaio, presso l’antica basilica di Santa Maria di Siponto, il nuovo Arcivescovo, Franco Moscone, sarà accolto dal Capitolo della Cattedrale di Manfredonia, da quello della Concattedrale di Vieste e dal Sindaco di Manfredonia. Seguirà un momento riservato di preghiera dinanzi all’immagine della Vergine di Siponto. Successivamente, ore 15,30, l’Arcivescovo giungerà  in piazza Marconi e quindi percorrerà a piedi corso Manfredi fino alla piazzetta antistante la chiesa parrocchiale del Carmine e riceverà il saluto dei giovani dell’Arcidiocesi. Poi, raggiungerà il Palazzo di Città dove riceverà il saluto delle Autorità Civili e Militari del Territorio. Alle 16,45 dalla chiesa di San Domenico si snoderà la processione di vescovi, clero, autorità e popolo, verso la chiesa Cattedrale.mAlle 17,00 in Cattedrale, alla presenza del clero e delle autorità si svolgerà il rito di presa di possesso della cattedra episcopale dell’Arcidiocesi con la lettura della Bolla Pontificia di nomina di p. Franco Moscone crs ad Arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo. Seguirà la Concelebrazione eucaristica in piazza papa Giovanni XXIII. Nei giorni successivi sono state programmate anche le Prime Visite alle Comunità del Gargano.

 

Domenica 27 gennaio 2019 alla comunità di Vieste. Alle 16,30 l’Arcivescovo sarà accolto in piazza Santa Maria delle Grazie dal Capitolo della Concattedrale, dal Clero e dalle Autorità e riceverà il saluto del Delegato “ad omnia” per il Vicariato di Vieste e del Sindaco di Vieste. Quindi si snoderà un corteo che accompagnerà l’Arcivescovo in Concattedrale, alle 17,00 circa, ci sarà la concelebrazione eucaristica. Sabato 2 febbraio 2019 ci sarà la visita a San Giovanni Rotondo. A partire dalle ore 10,00 l’Arcivescovo visiterà l’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza dove riceverà i saluti del Direttore generale dell’Opera di s. Pio, del Segretario generale dei Gruppi di Preghiera e dei dipendenti dell’Opera. Alle 16,45, l’Arcivescovo sarà accolto in piazza P. Pio da clero, autorità, consacrati e riceverà i saluti del Delegato per la Vicaria Foranea e del Sindaco di S. Giovanni Rotondo.Alle 17,15, l’Arcivescovo sosterà in preghiera nella chiesa matrice San Leonardo ,dinanzi alla statua del patrono, San Giovanni Battista. Alle 18,00, nel santuario Santa. Maria delle Grazie ci sarà la Concelebrazione eucaristica. Domenica 3 febbraio visiterà la Basilica-Santuario “San Michele Arcangelo” a Monte Sant’Angelo. .Alle 10,30, l’Arcivescovo presiederà la concelebrazione eucaristica nella Basilica.

 

pubblicità3

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

pubblicita elezioni

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano