Venerdì, 05 Ottobre 2018 12:50

Polemica Liceo Fiani, la nota del Dirigente scolastico: “ Rinnovo l’invito allo scrittore Matatia"

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Ribadisco il mio personale impegno e il lavoro che da sempre contraddistingue la mia istituzione scolastica a promuovere e coltivare iniziative,anche aperte al territorio, che sviluppino e consolidino il valore della “memoria” nei miei studenti soprattutto con riferimento alla deprecabile esperienza delle leggi razziali”.

 

 

Interviene con una nota il Dirigente dell’Istituto Fiani-Leccisotti di Torremaggiore, la scuola finita al centro di una polemica sollevata dallo scrittore Roberto Matatia. (vedi articolo Fatto del Gargano), sulla questione è intervenuto anche il coordinamento provinciale A.N.P.I.

 

Giancarlo Lamedica scrive: “ Siamo in una fase di programmazione di attività da svolgere nei prossimi mesi. L’iter delle procedure è ben lontano dall’essere concluso, tenuto conto che ho dato scadenza 31 ottobre per la consegna dei documenti di programmazione. In merito a notizie apparse su alcuni siti comunico quanto segue: Nella qualità di Dirigente dell’I.I.S.I.S Fiani-Leccisotti esprimo forte indignazione e profondo rammarico per quanto accaduto nei confronti dello scrittore Roberto Matatia. Mi dissocio fermamente da qualunque episodio che involontariamente abbia in qualche modo offeso e strumentalizzato il notevole valore umano, storico e culturale della sua testimonianza e del suo impegno civile.

 

Ribadisco il mio personale impegno e il lavoro che da sempre contraddistingue la mia istituzione scolastica a promuovere e coltivare iniziative,anche aperte al territorio, che sviluppino e consolidino il valore della “memoria” nei miei studenti soprattutto con riferimento alla deprecabile esperienza delle leggi razziali. Ciò nella consapevolezza che “fare memoria”, prima ancora che un dovere istituzionale, è un dovere morale di chiunque sia impegnato a concorrere alla crescita umana e spirituale dei giovani.

Sottolineo che il lavoro che i docenti con fatica sviluppano quotidianamente è rispettoso dei valori costituzionali. Pertanto, rinnovo personalmente l’invito allo scrittore Roberto Matatia a portare la sua preziosa testimonianza presso l’ I.S.I.S.S.”FianiLeccisotti” nello sforzo comune di costruire una solida coscienza civica e democratica nelle giovani generazioni”. Spiega il prof. Giancarlo Lamedica

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano