Giovedì, 13 Settembre 2018 10:59

Il ministro dell’Istruzione in visita "privata" a San Giovanni Rotondo

Scritto da  mg
Vota questo articolo
(1 Vota)
Il ministro Marco Bussetti Il ministro Marco Bussetti

Una visita lampo e non pubblicizzata. Marco Bussetti, dal 1 giugno ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca della Repubblica, è in visita nella città di san Pio

 

 

Da stamattina sta visitando l’opera voluta e creata (1956) dal santo con le stimmate, Casa Sollievo della Sofferenza ed i luoghi sacri dove ha vissuto Padre Pio e, stando a quelle che sono le indiscrezione che arrivano dall’entourage leghista, anche il Centro di ricerca ISBReMIT, realizzato da Casa Sollievo della Sofferenza nelle vicinanze del Poliambulatorio “Giovanni Paolo II”, alle spalle del Convento dei Cappuccini di San Giovanni Rotondo.


La visita del ministro Bussetti anticipa quella ufficiale ed istituzionale del presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte (nel centro garganico ha casa e risiedono i suoi genitori) in programma nel weekend 21-23 settembre in occasione della veglia di san Pio da Pietrelcina (ne riferiremo in seguito).


Il titolare del MIUR (fonte Ministero):
Nato a Varese il 28 maggio 1962, è laureato in Scienze e Tecniche delle attività motorie presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Il suo percorso professionale è strettamente legato al mondo dell’istruzione e della formazione.
Dal 2014 ha ricoperto il ruolo di dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia nell’Ambito Territoriale di Milano e Città metropolitana. In precedenza è stato dirigente reggente dell’Ambito Territoriale di Monza. Dal 2008 al 2014, sempre in Lombardia, ha svolto la funzione di dirigente tecnico. È stato dirigente reggente presso l’Ufficio V dell’Ufficio scolastico lombardo, occupandosi della gestione delle scuole paritarie.
Ha inoltre presieduto l’organo di garanzia regionale lombardo per la scuola secondaria di I grado. Ha ricoperto incarichi di docenza presso alcuni atenei, fra cui l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, l’Università degli Studi di Milano e l’Università degli Studi di Pavia. Ha collaborato con la Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del MIUR, come membro di diversi gruppi di lavoro. Nel 2010 ha fatto parte della Commissione Ministeriale che si è occupata dell’elaborazione delle Indicazioni Nazionali per i percorsi liceali. È autore di diverse pubblicazioni su temi relativi al mondo della scuola.
Dal 1 giugno 2018 è Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”