Lunedì, 16 Aprile 2018 09:26

San Giovanni R.: a giugno una marcia per la pace, appello del comitato

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Non possiamo e non vogliamo continuare ad assistere a quelle immagini e voltare la faccia dall’altro lato mentre popolazioni di ogni parte del mondo soccombono per via dell’egoismo delle guerre. Per questo vogliamo unire la nostra Città intorno ad un sentimento collettivo di speranza, di riflessione, e soprattutto di pace attraverso una manifestazione, una marcia, un momento che ci unisca davvero.”

 

L’appello del comitato promotore che lancia una manifestazione cittadina.

 

“Nelle ultime settimane le nostre coscienze sono state risvegliate dalle immagini impietose dei civili siriani, e soprattutto dei bambini, morti o pesantemente feriti nei bombardamenti di Assad da un lato e dalle forze jihadiste dall’altro.

 

Quello che si sta consumando in Siria è ormai un conflitto combattuto da due superpotenze, Stati Uniti e Russia, spalleggiate dai rispettivi alleati regionali: Arabia Saudita , Turchia e Iran. I morti sul terreno però restano civili inermi che non hanno colpa se non quella di essere nati in un posto sbagliato.

 

La guerra molto spesso, anzi troppo spesso, ci appare come distante da noi, dai nostri affetti, ma non può e non deve essere così.

Le guerre nascono per i motivi più svariati: interessi economici, territoriali, religiosi o etnici ma ciò che costantemente resta sono le migliaia di vittime e gli sguardi persi di uomini e donne, anziani e bambini che hanno perso la propria libertà e dignità.

 

Cosa possiamo fare noi mentre assistiamo increduli a tutta questa barbarie?

 

Come possiamo contrastare la ripresa della corsa agli armamenti nucleari e il continuo ricorso alle armi dalla Siria allo Yemen, dalla Palestina alla Libia?


Non possiamo e non vogliamo continuare ad assistere a quelle immagini e voltare la faccia dall’altro lato mentre popolazioni di ogni parte del mondo soccombono per via dell’egoismo delle guerre. Per questo vogliamo unire la nostra Città intorno ad un sentimento collettivo di speranza, di riflessione, e soprattutto di pace attraverso una manifestazione, una marcia, un momento che ci unisca davvero.

 

Vogliamo risvegliare nei governi e nella società civile l’umanità che appare perduta e per questo chiediamo a tutte le realtà del nostro territorio, siano esse religiose, laiche, imprenditoriali, scolastiche, associazionistiche di battere un colpo, di aderire in massa ad una grande manifestazione di pace che parta dalla nostra Città, la Città dell’accoglienza e della riconciliazione”.


Corteo/manifestazione,1 giugno 2018 ore 18:00, Piazza Padre Pio San Giovanni Rotondo (Fg)


Comitato promotore:
Antonio Tortorelli
Roberto Cappucci
Alessandro Santarsiero


Per adesioni e info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

appellonoguerra

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano